promemoria MUD 2024

Promemoria – Dichiarazione Rifiuti – MUD 2024

Lo studio Fabris Securitas srl è anche quest’anno a vostra disposizione per l’elaborazione e la trasmissione telematica della dichiarazione rifiuti – MUD 2024, relativa all’anno 2023.

Tutti i produttori di rifiuti speciali pericolosi sono obbligati ad elaborare e trasmettere la dichiarazione dei rifiuti (olio esausto, accumulatori al piombo, filtri olio, solventi chimici, …).
L’inosservanza di questa disposizione di legge porta a rilevanti sanzioni.

I produttori di soli rifiuti non pericolosi sono obbligati a presentare la dichiarazione solo se con numero di lavoratori superiore a dieci.
I produttori di soli rifiuti non pericolosi con numero inferiore o uguale a dieci lavoratori non devono quindi presentare la pratica.
Ricordiamo che con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 116 del 2020 (aggiornamento del D. Lgs. 152/2006, art 190, comma 5) i produttori di cui sopra non sono più tenuti alla registrazione di carichi/scarichi dei rifiuti nell’apposito registro. Il tutto sempre in riferimento ai soli rifiuti non pericolosi. I formulari di identificazione dei rifiuti non pericolosi smaltiti, dovranno comunque essere correttamente archiviati.

Ricordiamo ancora di provvedere sempre ad una corretta e puntuale registrazione dei movimenti dei rifiuti pericolosi e non pericolosi (questi ultimi solo se dovuti) e di effettuare comunque almeno uno scarico all’anno dei rifiuti prodotti presso l’azienda.

Il termine ufficiale di presentazione della pratica MUD è fissato per il 30/04/2024, salvo proroghe o eventuali comunicazioni di cui al momento non vi è ancora notizia.

Non preoccupatevi, contattateci e vi potremo essere d’aiuto, affiancandovi nella gestione delle registrazioni di carico e scarico e nell’elaborazione della pratica MUD!
Telefonateci allo 0434 921828 o inviateci una email a info@fabris-securitas.it

MUD_2024

Formazione modalità e-learning

La formazione in modalità e-learning sta rivoluzionando il modo in cui le persone si formano e acquisiscono nuove competenze in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

formazione e-learning

Grazie alla sua flessibilità e accessibilità, questa tipologia di formazione offre un’opportunità unica per migliorare la sicurezza sul lavoro attraverso la frequenza a corsi specifici e la conseguente acquisizione di conoscenze.

Vantaggi della formazione e-learning

La formazione tradizionale può essere costosa e richiedere “molto tempo” per la sua gestione; la formazione e-learning permette di superare queste limitazioni.
I corsi di formazione e-learning permettono di accedere ai materiali didattici online da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento: diventa quindi più facile per i dipendenti apprendere nozioni, procedure di sicurezza e conoscenza in ambito della sicurezza sul lavoro.

L’e-learning offre una vasta gamma di contenuti interattivi come video, quiz e simulazioni che rendono l’apprendimento più coinvolgente ed efficace. I dipendenti possono imparare al loro proprio ritmo, comprendendo in modo approfondito le norme di sicurezza senza sentirsi sopraffatti, come potrebbe invece avvenire nel caso di una lezione frontale con docente “in carne ed ossa”.
I corsi di formazione e-learning sono regolarmente aggiornati per riflettere le ultime specifiche normative sulla sicurezza sul lavoro.

Elenco corsi in e-learning

L’attuale Normativa – ASR Accordo Stato Regioni 07/07/2016 – Allegato V – consente la frequenza in modalità e-learning ad una serie di corsi di formazione:

  • formazione generale per lavoratore – 4 ore;
  • formazione specifica per lavoratore, rischio basso – 4 ore;
  • aggiornamento quinquennale formazione specifica per lavoratore – 6 ore;
  • formazione aggiuntiva per preposto – parziale;
  • aggiornamento quinquennale formazione specifica per preposto – 6 ore;
  • formazione specifica per dirigente -16 ore;
  • aggiornamento quinquennale formazione specifica per dirigente – 6 ore;
  • formazione base per datore di lavoro che svolge funzioni di RSPP, parziale;
  • aggiornamento formazione per datore di lavoro che svolge funzioni di RSPP, parziale;
  • formazione base e aggiornamento per RLS, a seconda di quanto previsto da CCNL relativo.

Fabris Securitas srl, attraverso una piattaforma web per l’e-learning, è in grado di erogare questa formazione in maniera efficace ed efficiente; è un servizio pensato per voi clienti e che va ad integrare la formazione in aula che Fabris Securitas srl continuerà certamente a proporre in collaborazione con la ditta Beass srl di Porcia (PN) come da calendario corsi e che sta dando ottimi risultati.

Contattaci per avere ulteriori formazioni ed un preventivo personalizzato in relazione alle tue esigenze.

Miglioramento continuo

Migliorare la sicurezza sul lavoro: una priorità essenziale per la direzione aziendale

Migliorare la sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul lavoro è un aspetto cruciale che non deve essere trascurato per il benessere dei dipendenti ed il successo complessivo di qualsiasi azienda.
Migliorare la sicurezza sul lavoro non è un concetto astratto, deve essere visto come obiettivo concreto da perseguire ogni giorno.
Vi proponiamo cinque modi efficaci per migliorare e mantenere un elevato livello di sicurezza sul posto di lavoro.
Con l’utilizzo di queste strategie, il rischio di incidenti ed infortuni sul lavoro può essere notevolmente mitigato; solo così sarà possibile garantire un ambiente il più possibile sicuro e sano per tutti i lavoratori.

Identificazione dei pericoli e dei rischi

Il primo passo per cercare di migliorare la sicurezza sul lavoro è condurre una valutazione completa dei potenziali pericoli e rischi.
Ciò include la valutazione dell’ambiente fisico, dei macchinari, delle attrezzature e dei processi di lavoro, al fine di sviluppare misure preventive appropriate.
La Direzione e il RSPP aziendale designato dal Datore di Lavoro dovrebbero condurre ispezioni regolari e audit di sicurezza per garantire la conformità alle norme di sicurezza e per correggere tempestivamente eventuali problemi.

 

Attuazione dei programmi di formazione dei dipendenti

La formazione dei dipendenti svolge un ruolo fondamentale nella promozione della consapevolezza della sicurezza e nella prevenzione di incidenti ed infortuni.
I lavoratori dovrebbero essere istruiti sui potenziali pericoli e sulle corrette procedure per mitigarli ed i programmi di formazione dovrebbero concentrarsi sui protocolli di emergenza, sul corretto funzionamento delle attrezzature, sulle tecniche di sollevamento sicure e sull’uso dei dispositivi di protezione individuale (DPI), a seconda dello specifico ambito lavorativo.

 

Priorità all’ergonomia

L’ergonomia, definita come lo studio di come le persone interagiscono con l’ambiente di lavoro, è vitale per mantenere il benessere dei dipendenti.
Ottimizzando l’ergonomia, le organizzazioni possono ridurre il rischio di disturbi muscoloscheletrici e le lesioni causate da postura scorretta, movimenti ripetitivi o attrezzature inadeguate.
Misure come postazioni di lavoro regolabili, sedute ergonomiche e pause regolari, aiutano a prevenire la tensione, l’affaticamento e altri problemi relativi alla salute, migliorando dunque la sicurezza sul posto di lavoro.

 

Incoraggiare la comunicazione aperta e la segnalazione

La creazione di una cultura di comunicazione aperta è fondamentale per affrontare tempestivamente i problemi di sicurezza. I dipendenti devono sentirsi sicuri nel segnalare potenziali pericoli o pratiche non sicure senza timore di ritorsioni. Le organizzazioni dovrebbero stabilire canali di segnalazione chiari e una politica non punitiva per la segnalazione degli incidenti di sicurezza. Riunioni regolari sulla sicurezza, cassette dei suggerimenti e meccanismi di segnalazione anonimi, favoriscono il coinvolgimento dei dipendenti e consentono l’identificazione tempestiva e la risoluzione dei problemi di sicurezza.

 

Cercare il miglioramento continuo

La sicurezza sul lavoro è un impegno costante che richiede valutazioni e miglioramenti regolari. La revisione frequente dei protocolli di sicurezza, gli aggiornamenti periodici della formazione e l’integrazione dei progressi tecnologici contribuiscono a un sistema di gestione della sicurezza completo.
Incoraggiare i dipendenti a fornire feedback, condurre ispezioni di sicurezza e apprendere dalle migliori pratiche del settore sono fondamentali per promuovere una cultura della sicurezza dinamica.
Impegnandosi costantemente per migliorare le misure di sicurezza, le organizzazioni dimostrano il loro impegno a proteggere il loro bene più prezioso: i lavoratori.

Proroga dichiarazione Mud 2023

Promemoria – Dichiarazione Rifiuti – MUD 2023

Lo studio Fabris Securitas srl è anche quest’anno a vostra disposizione per l’elaborazione e la trasmissione telematica della dichiarazione rifiuti – MUD 2023, relativa all’anno 2022.

Tutti i produttori di rifiuti speciali pericolosi sono obbligati ad elaborare e trasmettere la dichiarazione dei rifiuti (olio esausto, accumulatori al piombo, filtri olio, solventi chimici, …).
L’inosservanza di questa disposizione di legge porta a rilevanti sanzioni.

I produttori di soli rifiuti non pericolosi sono obbligati a presentare la dichiarazione solo se con numero di lavoratori superiore a dieci.
I produttori di soli rifiuti non pericolosi con numero inferiore o uguale a dieci lavoratori non devono quindi presentare la pratica.
Precisiamo che con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 116 del 2020 (aggiornamento del D. Lgs. 152/2006, art 190, comma 5) i produttori di cui sopra non sono più tenuti alla registrazione di carichi/scarichi dei rifiuti nell’apposito registro. Il tutto sempre in riferimento ai soli rifiuti non pericolosi. I formulari di identificazione dei rifiuti non pericolosi smaltiti, dovranno comunque essere correttamente archiviati.

Ricordiamo di provvedere sempre ad una corretta e puntuale registrazione dei movimenti dei rifiuti pericolosi e non pericolosi (questi ultimi solo se dovuti) e di effettuare comunque almeno uno scarico all’anno dei rifiuti prodotti presso l’azienda.

Vi ricordiamo che il termine di presentazione della pratica MUD è fissato per il 30/04/2023, salvo probabili proroghe di cui al momento non vi è ancora notizia.

Non preoccupatevi, contattateci e vi potremo essere d’aiuto, affiancandovi nella gestione delle registrazioni di carico e scarico e nell’elaborazione della pratica MUD!
Telefonateci allo 0434 921828 o inviateci una email a info@fabris-securitas.it

MUD 2022

Promemoria – Dichiarazione Rifiuti – MUD 2022

Ci permettiamo di farvi un promemoria, ricordando che vi sono meno di due mesi per predisporre la dichiarazione rifiuti – MUD 2022 che dovrà essere trasmessa entro il giorno 21/05/2022.
La pratica MUD 2022 è relativa ai rifiuti prodotti, trasportati o smaltiti da una ditta produttrice nel corso dell’anno 2021.

Lo studio Fabris Securitas srl è anche quest’anno a vostra disposizione per l’elaborazione e la trasmissione telematica della dichiarazione rifiuti – MUD 2022.

Tutti i produttori di rifiuti speciali pericolosi sono obbligati ad elaborare e trasmettere la dichiarazione dei rifiuti (olio esausto, accumulatori al piombo, filtri olio, solventi chimici, …).
L’inosservanza di questa disposizione di legge porta a rilevanti sanzioni.

I produttori di soli rifiuti non pericolosi sono obbligati a presentare la dichiarazione solo se con numero di lavoratori superiore a dieci.
I produttori di soli rifiuti non pericolosi con numero inferiore o uguale a dieci lavoratori non devono quindi presentare la pratica.
Precisiamo che con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 116 del 2020 (aggiornamento del D. Lgs. 152/2006, art 190, comma 5) i produttori di cui sopra non sono più tenuti alla registrazione di carichi/scarichi dei rifiuti nell’apposito registro. Il tutto sempre in riferimento ai soli rifiuti non pericolosi. I formulari di identificazione dei rifiuti non pericolosi smaltiti, dovranno comunque essere correttamente archiviati.

Ricordiamo di provvedere sempre ad una corretta e puntuale registrazione dei movimenti dei rifiuti pericolosi e non pericolosi (questi ultimi solo se dovuti) e di effettuare comunque almeno uno scarico all’anno dei rifiuti prodotti presso l’azienda.

Non preoccupatevi, contattateci e vi potremo essere d’aiuto, affiancandovi nella gestione delle registrazioni di carico e scarico e nell’elaborazione della pratica MUD!
Telefonateci allo 0434 921828 o inviateci una email a info@fabris-securitas.it

MUD 2022

Dichiarazione Rifiuti MUD 2022

La presentazione del modello unico di dichiarazione rifiuti – MUD 2022 ha come termine il giorno 21/05/2022.
Precisiamo che la pratica MUD è relativa ai rifiuti prodotti, trasportati o smaltiti nel corso dell’anno 2021.

Anche quest’anno lo studio Fabris Securitas srl è a vostra disposizione per l’elaborazione e la trasmissione telematica della dichiarazione rifiuti – MUD 2022.

Ricordo che tutti i produttori di rifiuti speciali pericolosi sono obbligati ad elaborare e trasmettere la dichiarazione dei rifiuti (olio esausto, accumulatori al piombo, filtri olio, solventi chimici, …).
L’inosservanza di questo obbligo porta a rilevanti sanzioni.

I produttori di soli rifiuti non pericolosi sono obbligati a presentare la dichiarazione solo se con numero di addetti superiore a dieci.

I produttori di soli rifiuti non pericolosi con numero inferiore o uguale a dieci addetti non devono quindi presentare la pratica.

Ricordo di provvedere sempre e puntualmente alla registrazione di carichi/scarichi dei rifiuti pericolosi.
La registrazione dei soli rifiuti speciali non pericolosi tramite apposito registro di carico e scarico non è più richiesta ai produttori con un numero di dipendenti inferiore o uguale a 10 (aggiornamento del D. Lgs. 152/2006, art 190, comma 5, introdotto dal D. Lgs. 116/2020).

Ricordo anche di effettuare almeno uno scarico all’anno dei rifiuti in giacenza presso l’azienda.

Non preoccupatevi, contattateci e vi saremo d’aiuto!
Telefonateci allo 0434 921828 o inviateci una email a info@fabris-securitas.it

MUD_2021

Proroga pratica MUD rifiuti – MUD 2021

La proroga della pratica MUD 2021 è ufficiale.
Con la pubblicazione in G.U. del D.P.C.M. del 23 dicembre 2020 “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2021“, è stata ufficializzata la proroga della pratica MUD; il nuovo termine di trasmissione della pratica MUD 2021 (riferita all’anno 2020) è ora fissato al giorno 16/06/2021.
Data la continuazione di questo difficile momento dovuto alla pandemia da COVID-19, consigliamo agli interessati di raccogliere sin da subito i dati necessari alla dichiarazione MUD.
In questo modo sarà agevolmente possibile rispettare la scadenza prevista.
Per la trasmissione della pratica MUD 2021Fabris Securitas srl è a vostra disposizione: contattateci telefonicamente allo 0434 921828 o via email all’indirizzo info@fabris-securitas.it.
Ricordiamo di continuare a provvedere puntualmente alla corretta registrazione di carichi e scarichi dei rifiuti pericolosi e non pericolosi (registro di carico e scarico).
Ricordiamo di effettuare uno scarico all’anno dei rifiuti in giacenza presso l’azienda.
Fabris Securitas srl propone la seguente “Pillola di sicurezza” e la pagina riepilogativa https://www.fabris-securitas.it/2017/05/11/regole-per-una-corretta-gestione-dei-rifiuti/;
in questo modo sarà più semplice ricordare quali siano le principali regole da seguire per una corretta gestione amministrativa dei rifiuti.
MUD_2021

Dichiarazione Rifiuti MUD 2021

aggiornamento 17/02/2021 – NUOVO TERMINE PER TRASMISSIONE PRATICA: 16/06/2021

La presentazione del modello unico di dichiarazione rifiuti – MUD 2021 è in scadenza per fine aprile 2021.
Precisiamo che la pratica MUD è relativa ai rifiuti prodotti, trasportati o smaltiti nel corso dell’anno 2020.

Lo studio Fabris Securitas srl è a vostra disposizione per l’elaborazione e la trasmissione telematica della dichiarazione rifiuti – MUD 2021.

Il termine di presentazione della pratica è fissato per il giorno 30/04/2021, salvo il ripetersi di eventuali proroghe già presentatesi nei precedenti due anni.

Ricordo che tutti i produttori di rifiuti speciali pericolosi sono obbligati ad elaborare e trasmettere la dichiarazione dei rifiuti (olio esausto, accumulatori al piombo, filtri olio, solventi chimici, …).
L’inosservanza di questo obbligo porta a rilevanti sanzioni.

I produttori di soli rifiuti non pericolosi sono obbligati a presentare la dichiarazione solo se con numero di addetti superiore a dieci.

I produttori di soli rifiuti non pericolosi con numero inferiore a dieci addetti non devono quindi presentare la pratica.

Ricordo di provvedere puntualmente alla registrazione di carichi/scarichi dei rifiuti pericolosi e non pericolosi tramite apposito registro di carico e scarico.
Ricordo anche di effettuare almeno uno scarico all’anno dei rifiuti in giacenza presso l’azienda.

Non preoccupatevi, contattateci e vi saremo d’aiuto!
Telefonateci allo 0434 921828 o inviateci una email a info@fabris-securitas.it

dichiarazione rifiuti MUD

Proroga dichiarazione rifiuti MUD 2020

Il Decreto-Legge #CuraItalia del 17 marzo 2020 ha definito la proroga della presentazione della dichiarazione MUD 2020.
 
La dichiarazione MUD deve ora essere presentata entro il giorno 30 giugno 2020.
 
Vista la continuazione di questo difficile momento, consigliamo agli interessati di provvedere sin da subito alla raccolta dei dati necessari alla dichiarazione MUD così da poter agevolmente rispettare la nuova scadenza.
 
Per la presentazione della pratica MUD 2020Fabris Securitas srl è a vostra disposizione: contattateci telefonicamente allo 0434 921828 o via email all’indirizzo info@fabris-securitas.it.
 
Ricordiamo di continuare a provvedere puntualmente alla corretta registrazione di carichi e scarichi dei rifiuti pericolosi e non pericolosi (registro di carico e scarico).
Ricordiamo anche di effettuare almeno uno scarico all’anno dei rifiuti in giacenza presso l’azienda.