Circolare Gabrielli

Condividi su

La circolare del Capo della Polizia Franco Gabrielli emanata il 7 giugno 2017  sui dispositivi da attuare per la tutela della pubblica incolumità  e per lo svolgimento delle manifestazioni ha alzato l’attenzione sull’organizzazione di eventi.

Circolare Gabrielli 07062017

In sintesi riepiloghiamo il nuovo percorso delle valutazione delle condizioni di Safety e Security di una manifestazione.

Facendo salve le competenze specifiche previste dalla normativa di settore per le Commissioni Provinciali e Comunali di Vigilanza sui pubblici spettacoli, le competenze e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e del Centro Coordinamento soccorsi, affinché siano attuate pienamente le finalità  previste dalle direttive emanate dal Capo della Polizia.

Le indicazioni operative per salvaguardare gli aspetti della Safety prevedono la valutazione di condizioni di sicurezza circa:

  • La natura dell’evento e le modalità  di svolgimento;
  • La capienza delle aree e del massimo affollamento sostenibile
  • La pianificazione dei piani di emergenza e di evacuazione
  • La pianificazione dell’impiego delle forze umane per la gestione organizzativa dell’evento
  • La pianificazione dell’impiego dei soccorsi e dell’assistenza sanitaria
  • La pianificazione di tutti quei provvedimenti finalizzati alla somministrazione e vendita di bevande e alcolici
  • La pianificazione del sistema di impianti di diffusione sonora e/o visiva
  • La pianificazione di tutte quelle iniziative per la verifica della sussistenza dei requisiti previsti e per l’individuazione di eventuali vulnerabilità .

 La pianificazione di adeguate misure a salvaguardia della Security devono seguire i seguenti criteri:

  • Pianificazione di mirata attività  informativa
  • Pianificazione di sopralluoghi e verifiche, mappatura dei sistemi di video sorveglianza e delle sale operative
  • Pianificazione dell’attività  di prevenzione e controllo del territorio
  • Pianificazione dei servizi di vigilanza e osservazione nelle fasi si afflusso e deflusso del pubblico
  • Pianificazione di controllo e bonifica delle aree interessate, nonché di tutti i servizi mirati al prefiltraggio e controlli sulla persona e del transito di veicoli nelle zone di interesse.

Affinché il modello organizzativo trovi efficace attuazione, assume rilievo fondamentale tutta l’attività  preventiva per la valutazione dell’evento da parte di tutti gli organismi preposti al rilascio di autorizzazioni e nulla osta, nonché la presentazione del progetto corredato di tutta la documentazione necessaria alla realizzazione dell’evento.