28 Aprile 2017: Giornata mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro.

Condividi su

La giornata mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro è promossa dall’Ilo (Organizzazione internazionale del lavoro) con lo scopo di migliorare la prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali e quest’anno il tema sarà quello relativo alla raccolta dati sulla sicurezza.

L’iniziativa fa parte integrante della strategia globale messa a punto dall’Ilo per promuovere la creazione di una cultura sulla sicurezza e prevenzione dei rischi, in modo che possa diventare parte del processo lavorativo, non un obbligo. Una cultura della sicurezza intesa sempre più come promozione del benessere, anziché come ‘riparazione del danno’ ormai accaduto.

“I paesi che hanno buoni dati sulla sicurezza sul lavoro, saranno in una posizione migliore per soddisfare il loro impegno ad attuare e comunicare il piano d’azione globale per porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e garantire prosperità per tutti sotto il 2030 dell’Agenda delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile”, dice ILO direttore generale della Giornata mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro il 28 aprile.

I dati sanitari sul lavoro se sono affidabili, facilitano la definizione delle priorità e dà la base per misurare i progressi. E’ indispensabile per l’individuazione di nuovi pericoli e dei rischi emergenti, l’individuazione dei settori a rischio, lo sviluppo di misure di prevenzione, nonché l’attuazione di politiche, sistemi e programmi a livello nazionale e aziendale. Aiuta anche con la diagnosi precoce e la diagnosi delle malattie professionali, nonché con misure per il loro riconoscimento e la compensazione.